I mattoni fatti a mano della Fornace Ballatore

Più di 5000 anni fa, e nella stessa forma con cui lo ritroviamo oggi, nasceva il primo mattone.

In terracotta, è rimasto uno dei pochi prodotti composti di soli materiali naturali: argilla, sabbia e acqua, lavorati oggi con il supporto delle nuove tecnologie, a sostegno in maggior misura del controllo del processo di cottura.

Sinonimo di casa sin dalle sue origini è tra i prodotti tradizionalmente realizzati nel territorio della Pianura Padana, una regione quasi priva di cave di pietra e marmi, ma ricca nel suo cuore di strati argillosi. Qui Giuseppe Ballatore fonda la sua fornace, con il desiderio e la volontà di offrire ai propri clienti un prodotto straordinario, che vede la sua dote principale nella totale realizzazione a mano.

La fornace produce oggi più di 500 tipi di mattoni e tavelle, con le argille della tradizione, fabbricati in serie con le antiche tecniche produttive, che danno origine tanto a fedeli ristrutturazioni del passato quanto a nuovi gioielli del costruire, dalla durata eterna. Il mattone deve la sua ampia e confermata diffusione nel tempo a molte delle sue caratteristiche, il calore cromatico della materia prima con cui è prodotto, le forme innumerevoli in cui quest’ultima può essere plasmata, la dote naturale di isolamento termico e acustico, la durata secolare. Tutte queste caratteristiche sono proprie dei laterizi Ballatore, disponibili nella colorazione rossa, rosata e testa di moro in pezzi, oltre che in serie, anche su misura, a campione o a disegno.

Ai mattoni tradizionali si aggiungono nella produzione della Fornace mattoni di tamponamento di tutte le dimensioni, tavelle in cotto di svariate forme che si prestano alla realizzazione di pavimenti in ambienti rustici o classici o controsofitti, tavelloni ed elementi per cornicioni, mattoni di forma circolare o per gradinate, frangisole e balaustre, fasce marcapiano e mattoni decorativi con motivi in rilievo. Tutti prodotti accomunati dalla capacità di apportare vantaggi unici ai progetti per i quali si vedono impiegati. Inattaccabili dagli agenti chimici e atmosferici i laterizi della Fornace Ballatore conservano inalterate le proprie prestazioni nel tempo e, soprattutto, non richiedono manutenzione. Naturalmente poroso il mattone in terracotta restituisce agli ambienti l’equilibrio igrometrico ideale, con una perfetta traspirabilità, facile poi da assemblare e adattabile alle diverse scale di progetto è il materiale maneggevole per eccellenza. Dal giallo paglierino al rosso bruno permette inoltre di liberare la fantasia progettuale, garantendo risultati estetici sempre personali.

Il mattone è stato il primo prefabbricato costruito dall’uomo e ancora oggi, dopo millenni, è il più affidabile e collaudato.

About the Author:
Le Fornaci Carena, Ballatore e Mosso hanno dato vita al network Fornaci del Pianalto, per ‘fare rete’ , operare cioè in sintonia di intenti per crescere e favorire al contempo lo sviluppo armonico del territorio.

Related Posts

Sorry, the comment form is closed at this time.